La tua pianificazione finanziaria inizia da qui

Per aiutarti a compiere il primo passo verso una pianificazione delle tue risorse è fondamentale che ti fermi un momento per acquisire alcuni elementi che diventeranno la guida per ogni scelta futura.

Ogni famiglia è differente, quindi è importante che tu capisca che i bisogni e le esigenze di tutela cambiano:

Sei sposato o convivi?
Con figli o senza?
Hai un reddito da lavoro dipendente o autonomo?
Conosci con precisione quanto guadagni e quanto spendi?
Hai considerato che se sono guadagni lordi devi accantonare liquidità per le tasse?
E sai a quanto ammonta il tuo patrimonio disponibile?

Le domande a cui dare una risposta possono essere tante ma hanno l’obiettivo di recuperare due informazioni preziose.

  • Lo stato patrimoniale (attivi e passivi)

  • Il conto economico (entrate e uscite)

Non basta averne un’idea approssimativa che sicuramente conosci, ma risposte precise e soprattutto ti consiglio di scriverle di volta in volta, perché solo cosi puoi comprendere se i tuoi capitali si stanno “consumando” oppure  “crescendo”.

Non fermarti ad elencare le proprietà immobiliari, ma chiediti:

Quanto valgono? (fatti fare una perizia)
Quante tasse ci pago?
Hai quantificato i costi di manutenzione?
Che percentuale di rendimento ottengo?
Sul totale del patrimonio quanto incide l’investimento immobiliare?

Prendi carta e penna o un semplice foglio di calcolo e inizia a fare la prima fotografia delle attività e delle passività (stato patrimoniale) e il calcolo delle entrate e uscite (conto economico).

Un modello molto semplice lo trovi qui, ma vanno bene tanti altri programmi gratuiti che trovi  in rete.
Dedicaci un po’ di tempo; ti servirà per acquisire una maggiore consapevolezza su:

  • quello che possiedi
  • quanto è la capacità di risparmio
  • le spese ricorrenti e le entrate ricorrenti
  • lo stato dei debiti
  • dove puoi recuperare risorse
  • la sostenibilità del tuo attuale stile di vita
  • come ragionare per obiettivi
  • come definire il vero grado di rischio sopportabile

 

Se non fai una fotografia della tua situazione non potrai mai avere un piano da seguire e senza un piano il tuo patrimonio sarà indifeso di fronte all’attacco dei 4 principali nemici.

Chiarito questo, sei sulla strada giusta per capire a cosa serve il tuo patrimonio.
Sei un passo avanti rispetto alla maggior parte delle persone che non si sono mai poste il problema e sei pronto a quello successivo:

Come individuare le proprie esigenze attuali e future.

Questo è un esercizio che può risultare però più difficile del previsto e per questo potresti farti aiutare da qualcuno che avrai avuto modo, leggendo questo articolo, di valutare e scegliere se adatto a te.

Alla prossima!

M.Isetta

condividi

Condividi su facebook
Condividi su telegram